|  comunicazione   |  La positività nella comunicazione: eliminare il NON

La positività nella comunicazione: eliminare il NON

Una delle doti del buon comunicatore è “Think and Talk positive”. Prima pensa in modo positivo, il resto viene di conseguenza. Meglio quindi dire all’altro (e a noi stessi…) “Bada a come pensi” piuttosto che “Bada a come parli”, perchè prima di tutto la parola si forma dentro di noi e crea uno stato emotivo in noi, prima di creare uno stato nell’altro.

Oggi ci focalizziamo sulla parola “non”. Facciamo subito un piccolo esperimento: se ti dico “Non pensare ad un elefante”, cos’è la prima cosa che ti è venuta in mente? Scommetto un elefante… Il nostro cervello funziona prevalentemente ad immagini e quindi fa fatica a visualizzare la parola NON.

Di conseguenza, quando parliamo usando il NON stiamo in realtà dando all’altra persona immagini totalmente opposte. Vi faccio un altro esempio: spesso diciamo ad una persona, “Non ti preoccupare, non ti preoccupare… insomma non ti preoccupare!” Come nel caso precedente, otteniamo esattamente l’opposto: incrementare lo stato di agitazione dell’altro !

Piccolo spunto: basta dire ad una persona “Stai tranquillo”, invece di “Non preoccuparti” per migliorare notevolmente l’efficacia della nostra comunicazione. E tu, quante volte dici “non” in una giornata? Rifletti su come trasformare il “non”, dando indicazioni molto più chiare all’altro! A presto, per altri spunti su questo argomento.

Salva

Author:

For over 15 years I have been supporting HR Managers and entrepreneurs in designing and implementing training courses that integrate training, facilitation and consultancy in order to create awareness, internal culture and more satisfied organizations.

a

Paolo Vallicelli.

Dom. Fisc. Via Basile 147, 41100 Modena
392 63 333 19
info@paolovallicelli.it