|  comunicazione   |  La positività nella comunicazione: eliminare il NON – 2° parte

La positività nella comunicazione: eliminare il NON – 2° parte

Purtroppo non è più possibile spedire la merce in giornata perché il magazzino è già chiuso.
Quante volte abbiamo pronunciato una frase del genere o l’abbiamo sentita da qualcuno?

Molto spesso siamo bravissimi nel far focalizzare l’altro sui problemi o sugli ostacoli che possiamo incontrare.
Nel caso della frase in questione, da contestualizzare in una situazione lavorativa, il cliente vuole sapere quello che noi possiamo fare, non quello che non possiamo fare. Sapere questo non è di grande utilità e soprattutto il cliente non ci paga per sapere quello che non possiamo offrirgli.
Tra l’altro, iniziare una comunicazione con la parola purtroppo (o sfortunatamente ecc…): immediatamente crea nell’altro una sensazione negativa: “Preparati stanno arrivando problemi!!”.

Come possiamo trasformare questa frase? Una possibile soluzione è:
Stiamo facendo il possibile, la merce arriverà dopo domani in quanto oggi il magazzino è già chiuso.
Così dicendo abbiamo ottenuto i seguenti risultati:
-abbiamo dato indicazioni precise all’altro (quando arriverà la merce)
-abbiamo reso la comunicazione più neutra (siamo rimasti sui fatti oggettivi)
-abbiamo ammortizzato il più possibile la sensazione negativa della prima versione

A presto per altri spunti!

Salva

Salva

Author:

Esperto in progettazione ed erogazione di percorsi formativi aziendali. La mia passione è la crescita di persone ed organizzazioni. Da oltre 15 anni affianco le aziende nei loro cambiamenti sostenendole a trovare soluzioni di valore.

Post a Comment:

a

Paolo Vallicelli.

Dom. Fisc. Via Basile 147, 41100 Modena
392 63 333 19
info@paolovallicelli.it